Mostra Céline Condorelli a Milano

Il legame tra arte e architettura per l'artista francese

ATTENZIONE: Evento scaduto

Questa milanese è la prima mostra personale in Italia di Céline Condorelli, artista francese che si distingue per la capacità di interpretare relazioni tra arte e architettura.

Ad accogliere questa mostra, dal titolo bau bau, è Hangar Bicocca, che ospita venti opere tra installazioni, sculture e video realizzati tra il 2008 e il 2014.

L'approccio performativo della Condorelli offre una visione personale dello spazio e del contesto storico-sociale, particolare è poi la ricerca del coinvolgimento del pubblico.

L'insegna del

L'insegna del "bar - museo" di Lipsia

L'ARTE CONTEMPORANEA DI CÉLINE CONDORELLI ALL'HANGAR BICOCCA

Oltre a una selezione di scritti dell'artista, è esposto anche un nuovo lavoro, nato dall'inedita collaborazione con il Polo Tecnologico Pirelli di Settimo Torinese, che si ispira ai processi di produzione e alla loro influenza sulle relazioni umane e sul contesto circostante.

Il percorso si sviluppa intorno a due aree separate da tende: una illuminata da luce naturale, un'area che metaforicamente rappresenta il giorno, e un'altra caratterizzata da una maggiore oscurità, la notte.

La divisione tra i due ambienti è in relazione diretta con due opere presenti in mostra: White Gold e la nuova produzione per Hangar Bicocca che fa riferimento all'impiego del Carbon Black (nero di carbone o nerofumo).

UNA MOSTRA INTITOLATA BAU BAU PER RICHIAMARSI (ANCHE) AL BAUHAUS

Il titolo della mostra rimanda da una parte all'aspetto ludico legato al suono dell'abbaiare del cane, dall'altra al significato etimologico della parola bau che nella lingua tedesca significa "costruzione".

Presente anche un richiamo al Bauhaus, baubau è inoltre il titolo dell'opera presentata nel 2014 al GfZK di Lipsia (Germania), dove Céline Condorelli trasformò una delle sale del museo in un bar. Una versione lampeggiante della sua insegna sarà collocata sulle mura esterne dello spazio espositivo di Hangar Bicocca.