Mostra Boldini a Milano

Le dame eleganti, un po' maliziose e un po' ingenue, del pittore ferrarese

ATTENZIONE: Evento scaduto
Le dame di Giovanni Boldini, moderne interpreti di una femminilità vivace tra XIX e XX secolo, sono protagoniste di un'esposizione alla GAM Manzoni.

La monografica è scandita da quaranta capolavori, alcuni mai esposti in pubblico, provenienti da collezioni private italiane. Un omaggio milanese a uno tra gli indiscussi protagonisti della pittura italiana dell'Ottocento, che ripercorre le tappe fondamentali della sua carriera.

"Ritratto della signora Enrichetta Allegri", 1894

RITRATTI DI SIGNORA: LE TELE DI BOLDINI ALLA GAM MANZONI

Spazio in particolare alle opere eseguite a Parigi tra il 1871 e il 1920 circa, il periodo della piena maturità creativa e stilistica di Boldini.

Pittore noto e amato per i ritratti di signora, in mostra ne viene indagato proprio lo stile del ritratto, la sua evoluzione. Dai quadri in mostra emerge la sintonia di sguardo fra Boldini e i suoi contemporanei come Degas, Manet e Sargent.

Dagli anni Novanta dell'Ottocento, sulle sue tele prende vita una galleria di personaggi illustri, di donne soprattutto, interpreti di una femminilità sempre più indipendente. Attrici, contesse e principesse del bel mondo parigino e non solo.

In galleria, anche le vedute della campagna francese e della Ville lumière, caratterizzate da un "realismo" del tutto particolare.

L'artista ferrarese padroneggia sia il piccolo che il grande formato, basando ogni sua creazione sullo studio attento del vero.