Mostra Abiti da lavoro a Milano

Tute e divise vivono fuori dal tempo e ispirano il mondo della moda

ATTENZIONE: Evento scaduto
Un tempo l'abito faceva il monaco, il metalmeccanico, il banchiere, il musicista, il cuoco. Ma oggi?
Il lavoro resta uno dei temi più dibattuti della nostra attualità. Lo affronta anche Triennale, con una mostra curata da Alessandro Guerriero: Abiti da lavoro presenta tute e divise da - appunto - lavoro. Non passano di moda, perché forse vivono al di fuori del tempo, non invecchiano forse mai e anche per questo sono diventati ispirazione per il mondo della moda. Quaranta progettisti internazionali (da Issey Miyake a Elio Fiorucci, da Angela Missoni a Vivienne Westwood) hanno realizzato le divise in mostra.

Ma Abiti da Lavoro è anche una riflessione socio-antropologica: un tempo l'abito faceva il monaco, il metalmeccanico, il banchiere, il musicista, il cuoco. Ma oggi? La centralità dell'individuo ha mutato il senso di ciò che indossiamo, svanisce la funzione sociale, resta l'abito (anche quello da lavoro) come espressione personale.