Orobianco a Milano

Il tempio della mozzarella nel locale-negozio di Porta Venezia

La soddisfazione di noi casari è assistere ogni giorno alla trasformazione del latte di bufala dallo stato liquido a solido: una piccola grande magia.
Mozzarella, provola, ricotta e stracciatella: l'alfabeto del latte di bufala si declina con artigianalità nel grazioso e accogliente Orobianco, locale-negozio nel cuore di Porta Venezia.

Un bell'interno dal piglio rustico dove scoprire e assaporare i figli della via lattea, protagonisti di invitanti pause pranzo e sfiziosi aperitivi.

Una chicca? Il laborioso caseificio si intravede dalle ampie vetrate affacciate sulla sala. E così, il pubblico può vedere in diretta la preparazione dei prelibati latticini.

Guarda il Fashion Trailer di: Orobianco Milano

L'EMOZIONE DEL GUSTO E LA PASSIONE DEL CASARO


"La soddisfazione di noi casari è assistere ogni giorno alla trasformazione del latte di bufala dallo stato liquido a quello solido: una piccola grande magia" - Francesco e Gianmarco, giovani e veraci napoletani, raccontano con passione ed entusiasmo il lavoro di una vita, tramandato di generazione in generazione.

Casari e artigianalità
Casari e artigianalità

Il loro Orobianco è un tempio del piacere, dove formaggi, sottoli, salumi e pasta di Gragnano (aromatizzata al limone e al nero di seppia) sono in vendita e fanno bella mostra di sé nel coreografico bancone.

ALLA SCOPERTA DELLA VIA LATTEA: L'APERITIVO

Artigianalità, buonumore e qualità ad ogni ora del dì e della sera, momento in cui è orchestrato l'aperitivo. Serviti al tavolo, taglieri di salumi e di formaggi.

Della serie: Prosciutto di Parma gran riserva 22 mesi, mortadella tartufata, Speck igp dell'Alto Adige e salame Crespone milanese.

Il tutto accompagnato dalle creature dal cuore di latte di bufala lombarda, allevata nel Cremonese, protagoniste dei piatti. Non mancano proposte della tradizione quali caprese e insalatone.

I pecorini aromatizzati

I pecorini aromatizzati

E ancora, la mozzarella abbinata a una godereccia parmigiana, affiancata da roast beef e nei sandwich formato mignon con pomodorini, olio e basilico.

Fra i piatti più invitanti, il tagliere di Pecorino Toscano aromatizzato allo zafferano, al cioccolato e al pistacchio, presentato con miele e marmellatine.

Tra le perle campane anche il Provolone del Monaco dop sorrentino più stagionato rispetto al caciocavallo classico. Su prenotazione, la morbida e cremosa burrata.

Da bere? Una decina di nettari campani quali Greco di Tufo, Fiano di Avellino e Falanghina beneventana e, per gli amanti della bionda figlia di Cerere, la Menabrea.

Correlati: Orobianco Milano

Guarda il Video