Made in Umbria. Designed Elsewhere a Milano

La cucina della chef svedese Rebecca Varjomaa di Bjork Swedish Brasserie incontra i sapori umbri

ATTENZIONE: Evento scaduto

La terra e l'acqua dolce, le tipicità e la cucina d'autore. Sono i protagonisti di Made in Umbria. Designed Elsewhere, progetto che per cinque mesi ha trovato casa nel negozio di Fabiana Filippi in Via della Spiga 42. La moda e la gastronomia umbra, in occasione di Expo 2015, si sono riunite qui, grazie a cinque installazioni inedite dedicate al tema della Colazione italiana, che hanno magicamente vestito a tema le vetrine della boutique.

i sapori umbri incontrano le cucine del mondo

Cinque appuntamenti hanno visto impegnati altrettanti chef internazionali, alle prese con la preparazione di ricette ideate ad hoc con prodotti umbri. E così, a maggio il pane di Strettura e l'olio nuovo sono stati interpretati con tre ricette dello chef americano Michael Filosa, che ha ideato anche il gelato all'olio di oliva. A giugno è stata la volta del gambero d'acqua dolce della Val Nerina, della lisca e del coregone del Lago Trasimeno, riletti dal giapponese Yoji Tokuyoshi.

E ancora, a luglio il coreano Kisung Park ha rivisitato il tartufo estivo, lo scorzone della Val Nerina, mentre a settembre il cinese Wu Jing ha interpretato la fagiolina del Lago Trasimeno, la lenticchia di Castelluccio e la cicerchia.

L'ultimo appuntamento si terrà il 26 ottobre, dalle 19 alle 22, e vedrà protagonista la chef svedese Rebecca Varjomaa del ristorante Bjork Swedish Brasserie, pronta a reinterpretare il sedano nero di Trevi, la patata rossa di Colfiorito e la cipolla di Cannara in tre ricette inedite. Ancora una volta, il negozio cambierà volto, grazie agli allestimenti a tema, realizzati per l'occasione.