Milano Food&Wine Festival a Milano

Assaggi, vini d'eccellenza e grandi chef. Al MiCo, torna il più grande temporary restaurant del mondo

ATTENZIONE: Evento scaduto

Torna anche quest'anno l'appuntamento con il Milano Food&Wine Festival. Per tre giorni, dal 7 al 9 febbraio, il primo piano del MiCo si trasforma nel più grande temporary restaurant del mondo, fra degustazioni e showcooking.

Come sempre, sono protagonisti i migliori vini di produttori italiani e internazionali d'eccellenza e le creazioni gastronomiche di 19 grandi chef.

In cifre? Uno spazio di oltre mille metri quadrati e più di 300 etichette selezionate da Helmuth Köcher, presidente e fondatore del Merano WineFestival, kermesse di riferimento nel settore enologico.

Accanto ai vini, in libera degustazione, sarà possibile assaggiare a pranzo e a cena i piatti gourmet dei maître cuisinier selezionati da Paolo Marchi, ideatore di Identità Golose, in scena sempre al MiCo, dall'8 al 10 febbraio.

Cuochi chiamati a interpretare con le loro creazioni il tema “Sapori e colori di Expo“. Creazioni che potranno essere acquistate e gustate al ristorante del Festival (Euro 10 a piatto).

Inoltre, mezz’ora prima di ogni degustazione, gli chef saranno presentati, per permettere a tutti di conoscerli meglio. A ogni piatto, verranno proposti in abbinamento i vini scelti da Helmuth Köcher.

Assaggi e degustazioni nel segno dell'eccellenza enologica e della cucina d'autore

Assaggi e degustazioni nel segno dell'eccellenza enologica e della cucina d'autore

vini e cucina d'autore, degustazioni e grandi chef

Tra gli appuntamenti speciali, domenica 8 febbraio, dalle 13.30 alle 15.30, è di scena "Grande Expo, piccoli piatti": i protagonisti di tre ristoranti presenteranno un menu composto da tre piattini di assaggi (Euro 10 a menu).

Nello specifico, Eugenio Roncoroni e Beniamino Nespor di Al Mercato si cimenteranno nel menu giallo; Alice Delcourt di Erba Brusca firmerà il menu verde, mentre Domenico Della Salandra di Taglio siglerà il menu rosso.

In programma anche showcooking e assaggi griffati Alessandro Negrini e Fabio Pisani de Il Luogo di Aimo e Nadia, Cesare Battisti del Ratanà e Pietro Leemann del Joia di Milano (sabato 7, dalle 13.30 alle 15.30).

Tra gli chef più attesi anche il tristellato Massimo Bottura dell'Osteria Francescana di Modena, Antonio Borruso dell'Umami di Bormio e Gian Pietro e Giorgio Damini di Damini&Affini di Arzignano (Vicenza), protagonisti domenica 8 febbraio dalle 19.30 alle 21.30.

Mentre chiudono in bellezza, lunedì 9 febbraio, dalle 13.30 alle 15.30, gli stellati Davide Oldani del D’O di Cornaredo, Enrico Bartolini del Devero di Cavenago di Brianza e Ugo Alciati del Guido a Serralunga d’Alba.

Il programma completo è disponibile sul sito del Milano Food&Wine Festival.