Concerto Delta Saxophone Quartet a Milano

The Crimson Project: un tripudio di sax e piano per Aperitivo

ATTENZIONE: Evento scaduto
James Bond, Queen Elisabeth, i Beatles, tra le tante meraviglie che appartengono all'Inghilterra c'è anche il Delta Saxophone Quartet, complesso formato da quattro autentici virtuosi, fra i migliori sassofonisti sulla scena britannica. Improvvisano, si divertono, suonano come se fosse facile fantasticare a suon di sassofono e di pianoforte. Tanta bravura è in parte merito della collaborazione che i quattro possono vantare con il compianto compositore Steve Martland e di un repertorio totally english, a partire dai Soft Machine, che ha permesso loro di essere così innovativi nella scena del rock e della musica improvvisata europea. In occasione di Aperitivo in Concerto, il quartetto si esibisce insieme al pianista dalle mani d'oro Gwilym Simcock, per una personalissima rilettura delle più significative composizioni di un gruppo storico del più sofisticato e creativo rock, ovviamente, di natura inglese, i King Crimson. Appuntamento al Teatro Manzoni, il 30 novembre. God save the Queen, certamente, ma anche il quartetto del sax.
SCRIVI & VINCI CON LA COMPETITION
2 Biglietti Omaggio
Descrizione: Cosa vi viene in mente se pensate all'Inghilterra? Una vacanza, una canzone, il matrimonio del principe William, il tea delle cinque, oppure... Due biglietti per il concerto alla risposta più curiosa.
Scadenza: 25/11/2014 alle 23.59
Visualizza tutte le Competition
COMPETITION SCADUTA
Ha Vinto: chiara
Commento: Peter pan e la torre di Londra.... ancora adesso da grande è questa la prima immagine che mi viene in mente pensando a londra. Forse perchè più passano gli anni e più mi accorgo che ho sempre avuto tanta voglia di crescere per poi accorgermi che rimanere bambini è la cosa più bella del mondo.. e Peter lo sapeva.
Presenti 22 commenti.
un libro, un viaggio..un esperienza
Di martina postato il 23/11/2014 20:50:23
Tutto è iniziato leggendo un libro, raccontava di un ragazzo che era partito per l'inghilterra subito dopo la maturità. Era un ragazzo che come tanti, non sapeva scegliere la sua strada,che aveva paura di sbagliare e di affrontare le sue paure. Cosi ero io, mentre leggevo quel libro preso per caso, per passare il tempo sotto l'ombrellone. Questo libro mi spinse a prendere un aereo per Londra, una camera in affitto con una ragazza che non conoscevo e un lavoro come cameriera. Mi trovai in un altro paese,con altre abitudini,con un altra lingua, con la pioggia fine e il Fish & chips. Il primo periodo fu davvero difficile, mi mancavano le mie abitudini e le cose più semplici della mia vita in Italia. E' stata un esperienza che mi ha cambiato, perche per quel periodo, ho dovuto affrontare problematiche e situazioni del tutto nuove, e dovevo superarle da sola. L'inghilterra è rimasta nei miei pensieri, nei miei profumi e nei miei sapori. Rivedo ancora quella città nei miei ricordi, rivedo i miei amici, rivedo i negozi di the,le serate al bar...
Host family and apple crumble!
Di gloria postato il 22/11/2014 12:18:04
Luglio 2012, Canterbury, 4 settimane, 15°C circa di media e almeno 25 giorni di pioggia. Quando mi dicono Inghilterra penso alla mia vacanza di quell'anno...partita per migliorare la lingua si è rivelata una delle più belle esperienze di sempre! Vivevo in famiglia, ospitata da due vecchietti adorabili, che mi hanno accolta come una figlia fin dal primo giorno! Il loro ricordo mi rimarrà sempre nel cuore come nel cuore (e nella pancia) porterò sempre il ricordo del fantastico apple crumble che mamma Joan mi preparava quasi tutte le sere a cena, che immancabilmente richiedeva di essere seduti a tavola alle 18.00 spaccate!
Il dilemma dei rubinetti
Di Giulia postato il 19/11/2014 14:54:25
Una delle curiosità più strambe che la mia breve esperienza di vita a Londra mi ha regalato è legata agli usi e costumi "da bagno". Avete mai fatto caso ai lavandini che si trovano nelle vecchie case londinesi? Un rubinetto per l'acqua calda, uno per l'acqua fredda (e fin qui tutto ok), ma con due getti di acqua separati! Uno sempre freddissimo e l'altro sempre bollente. Dopo innumerevoli tentativi e scottature, mi è stato spiegato che i vecchi lavandini hanno questa conformazione perché i londinesi erano soliti tappare il lavabo, riempirlo di acqua sia calda che fredda fino a raggiungere una temperatura accettabile, e quindi lavarsi come da una bacinella, non direttamente dall'acqua corrente! Stupore e vago senso di disgusto, lo ammetto ;)
Londra multi color
Di rocco postato il 18/11/2014 15:52:32
Londra città il cui cielo passa dalle mille sfumature di grigio alle mille sfumature dei colori della pelle della gente che la abita, con i mille profumi e sapori di culture che, dai tempi della rivoluzione industriale, rendono la metropoli tra le piu' multietniche al mondo! Un melting pot di razze che si riflette su ogni aspetto della metropoli... nell'arte, nella moda, nella musica ove spesso ricopre un ruolo di vera e propria fucina di idee e creatività! Personalmente, avendoci vissuto e lavorato, associo Londra ai rapporti umani, alle amicizie nate chiacchierando al pub o viaggiando in metro o andando ad un concerto o "ovunque". unica condizione era essere aperti al prossimo qualunque fosse la sua culura. Piu era diversa dalla mia piu' mi arricchiva ovvio.
Black Taxi
Di cat postato il 10/11/2014 21:58:10
Il ricordo piu' curioso della mia vacanza studio a Londra e' quello dei mitici taxi neri con la guida a sinistra. Belle e storiche auto, molto old fashioned, in vero english style, con i simpatici drivers che portavano in giro in totale sicurezza le studentesse straniere.
Guida Galattica per gli Autostoppisti
Di Fabio Dodi postato il 08/11/2014 14:23:57
Hitchhiker's Guide to the Galaxy, ossia la Guida Galattica per gli Autostoppisti, spassoso e geniale ciclo di romanzi fantascientifici di Douglas Adams, condito di tutta l'assurdità e la demenzialità del British Humor. Un inglese medio scopre nella stessa mattinata che il suo migliore amico è un alieno, la sua casa sta per essere demolita per lasciare spazio ad una tangenziale e...la Terra sta per essere demolita per lasciare spazio ad una tangenziale spaziale.
london bus
Di robby postato il 07/11/2014 14:27:16
Non sono mai stata in Inghilterra, ma la associo immediatamente agli autobus a due piani, all'ombrello e alla ruota panoramica e all'atmosfera molto british ... che non conosco1
the Queen
Di mucina postato il 31/10/2014 20:42:35
Penso si' proprio a lei e mi chiedo sempre il segreto della sua eterna giovinezza, forse forse un' idea ce l' avrei. ......
LE NOTE, NOTE!
Di ANDREA postato il 29/10/2014 17:09:47
Un suono che stride, una nota lunga, una pausa riflessiva, una emozione che vibra sui tasti dei sax.. mentre l'ottone si scrolla come un passante infreddolito dalla bruma, mentre un brivido lungo la pelle ricorda attimi che solo il cuore ricordava. Profumi, odori e finalmente suoni che fanno rivivere una emozione lunga una nota, una emozione degna di nota, una emozione lunga una notte. Questo cercava il giovane Andrea dopo essere entrato, in affanno e in ritardo, nel locale dove un gruppo di sassofonisti si destreggiava tra le sue note del suo cuore..
Royal Babies
Di Iolanda postato il 23/10/2014 23:40:08
In questo momento mi viene in mente lo strano fenomeno del "boom" dei Royal Babies: ma quanti figli di re e regine e piccoli lord stanno nascendo in questo periodo???!!! Tutti adesso, tutti insieme e tutti si sangue blu....PROSIT
Non smettere di sognare
Di chiara postato il 22/10/2014 12:42:37
Peter pan e la torre di Londra.... ancora adesso da grande è questa la prima immagine che mi viene in mente pensando a londra. Forse perchè più passano gli anni e più mi accorgo che ho sempre avuto tanta voglia di crescere per poi accorgermi che rimanere bambini è la cosa più bella del mondo.. e Peter lo sapeva.
Pubblicità
Di Dadino postato il 15/10/2014 23:56:33
Le copertine dei dischi in vinile, vere opere d'arte. Usate anche in questi giorni da M arco Berrì. Chissà perché..........
Vacanze studio e ....
Di Lucrezia postato il 04/10/2014 01:34:24
.....beata adolescenza!un anno intero a pregare i genitori di poter andare: "l' inglese serve","non vi dovete preoccupare,sono grande e responsabile","famiglia?no dai, college per favoooore", etc,etc, ...Finalmente a Luglio partenza!Nessun IPhone in tasca (..."collect call" ogni tanto!), ma solo i miei 15 anni! ...la più' bella,"avventurosa" è pazzesca vacanza della mia vita ... E Londra ancora sempre nel cuore dopo 20 anni!
london calling
Di iggy postato il 30/09/2014 21:46:44
l'inghilterra non è londra, ma londra è l'inghilterra. anzi è anche di più. e a londra, dove vai, vai, quando vuoi e anche quando non vuoi, della buona musica live la trovi sempre e dovunque. è soprattutto questo.
Sublime Sax
Di Ferro Roberta postato il 27/09/2014 17:58:02
La mia compagna suona da poco il Sax contralto e vorrei farle una sorpresa: regalarle un concerto di artisti di questo sensuale suono.
Il clima di Londra
Di Anita postato il 10/09/2014 22:41:49
In questo periodo continuo a pensare al pessimo clima che hanno in Inghilterra, identificato nel mondo appunto con "la pioggia di Londra" e mi scappa da ridere, e continuo a ridere, e a ridere ancora....
Mio cugino
Di Violetta postato il 08/09/2014 14:37:32
E' il pensiero più recente. La realizzazione di mio cugino che ha avuto la tenacia e la forza di trasferirsi per non arrendersi ai numerosi fallimenti nella nostra terra. Ora sono passati 6 anni, ha una moglie bellissima,un figlio in arrivo, un ristorante tutto suo dove può dimostrare quanto valga il suo sacrificio. Inghilterra per me è vita nuova. Rinascita.
God save the Queen
Di Leo postato il 08/09/2014 09:48:07
La regina. E' lei il simbolo assoluto dell'Inghilterra. Derisa molto spesso dal punk (quei monellacci dei Sex Pistols), rispettata e molto spesso adorata dagli inglesi... Beh, God save the Queen!
I Castelli
Di Annina postato il 08/09/2014 00:09:25
In realta' il coomento mi porta apensare ai numerosi Castelli ed a Robin Hood. All'epoca vi era la piu grande concentrazione di castelli di nobili piu alta in tutta europa. Tanti castelli, tante leggende: come quelle sui fantasmi. Il fantasma di Canterville e' una di queste. Ma se non sbaglio, anche le strampalate avventure del famose cartone Schooby Doo, tra le quali parecchie proprio in questi castelli.
Relax
Di Marta Cacciapaglia postato il 05/09/2014 14:45:21
Inghilterra per me è pioggia. No, non mi sto lamentando. Amo la pioggia e l'ho sempre associata a questo stato. Le giornate uggiose, il cielo terso, i k-way, il thè, i bow windows delle villette a schiera. Quando penso all'Inghilterra non penso allo Shard London Bridge di Renzo Piano o ai grandi magazzini Harrods; più che altro mi tornano in mente le ambientazioni dei libri di Emily Brontë o della più gettonata Jane Austen. Sì, sono un po' sognatrice, lo ammetto.
Inghilterra è anche
Di maria postato il 20/08/2014 11:07:05
senso civico che entra nel DNA. Si va a votare senza nessun documento: dici semplicemente il tuo nome e se sei nel registro ti danno una scheda. Nei quartieri residenziali non servono le porte blindate: chi c'è presidia anche le case dei vicini. E se ti capita di urtare un'auto in sosta e di non fermarti subito perché prima devi liberare la strada, qualcuno ti ricorda di lasciare il tuo recapito per essere contattato da proprietario. è il NEIGHBOURHOOD WATCH, come ricordano i cartelli con l'immagine dei suricati all'erta (come il Timon del Re Leone Disney) affissi ai pali della luce
La musica ti fa sognare...
Di Gerarda postato il 18/08/2014 01:22:39
Vorrei vivere l'Inghilterra sul set di un film come attrice non protagonista, "esserci e non esserci" ..... come la musica in un sogno! GRAZIE!! ge