Concerto Arturo O'Farrill a Milano

Il famoso pianista cubano con il suo ottetto di musicisti in un concerto Latin Jazz

ATTENZIONE: Evento scaduto

Il ritmo coinvolgente della musica afro-cubana si unisce all'improvvisazione tipica del jazz. Un mix vincente di cui Arturo O'Farril è tra gli esponenti più conosciuti. Il famoso pianista e il suo gruppo si esibiscono in Italia in una data unica, durante gli aperitivi in concerto del Teatro Manzoni. Appuntamento al 17 gennaio.

Arturo O'Farril porta il suo Latin Jazz al Teatro Manzoni

Arturo O'Farril porta il suo Latin Jazz al Teatro Manzoni

Il ritmo latino in chiave jazz

Buon sangue non mente. Figlio del famoso arrangiatore cubano Chico O’Farril, Arturo O'Farril ha ereditato la passione per la musica dal padre e l'ha reinterpretata in chiave jazz, diventato uno dei maggiori rappresentati del Latin Jazz. Vincitore di diversi Grammy Awards, O'Farril è anche il direttore della Afro-Cuban Jazz Orchestra, dalle cui fila proviene l'ottetto di musicisti che lo accompagna nel concerto al Teatro Manzoni. Accanto ai classici sassofoni e alle trombe, animano l'esibizione anche i ritmi coinvolgenti di bongos e congas.

Il 17 gennaio è una data da segnare: primo e unico concerto italiano del pianista con il suo Afro-Latin Jazz Octet.

SCRIVI & VINCI CON LA COMPETITION
2 Biglietti Omaggio
Descrizione: Cuba, quindi Caraibi, allora mare, relax, musica, voglia di divertimento. Immaginate di dover partire in vacanza, a Cuba, per una settimana. Potete portare con voi solo una persona: chi e perché? Due biglietti per il concerto alla risposta più curiosa.
Scadenza: 12/01/2016 alle 23.59
Visualizza tutte le Competition
COMPETITION SCADUTA
Ha Vinto: Paolo
Commento: Per il bellissimo viaggio a Cuba, porterei sicuramente la mia chitarra (il volo la conta come passeggero); ed insieme ci divertiremo a girare e suonare mattina, pomeriggio e sera. Colazione con della dolcissima Rumba, a pranzo Salsa e per finire, una cena romantica con del buonissimo Cuban Jazz.
Presenti 24 commenti.
Tanti Auguri
Di Paolo postato il 12/01/2016 23:54:52
Per il bellissimo viaggio a Cuba, porterei sicuramente la mia chitarra (il volo la conta come passeggero); ed insieme ci divertiremo a girare e suonare mattina, pomeriggio e sera. Colazione con della dolcissima Rumba, a pranzo Salsa e per finire, una cena romantica con del buonissimo Cuban Jazz.
Barack Obama
Di Roby postato il 12/01/2016 23:06:01
Porterei con me Barack Obama, che ha avuto il coraggio di revocare l'embargo a Cuba. Mi piacerebbe girare l'isola in largo e in lungo con lui per scoprire cosa pensa il popolo cubano della sua decisione. Sarebbe un viaggio indimenticabile!
Salsa e Merengue, e dottoressa.
Di quattroquarti postato il 10/01/2016 21:27:27
Penso che volerei a Cuba con una mia amica dottoressa, ottima ballerina. Forse con uno stage di danza cubana nel paese d'origine riuscirei a muovermi con un poco di scioltezza e di grazia, proprio come la mia compagna di questo viaggio caraibico virtuale.
Addio noiosa routine
Di andy postato il 10/01/2016 17:57:15
Porterei un collega, che da 20 anni sceglie sempre la stessa spiaggia, lo stesso mare e lo stesso hotel a mezza pensione. Scoprirebbe così, oltre la sua monotona routine, un mondo diverso, facce nuove, aria fresca. Insomma, la mia sarebbe una causa buona e giusta...
1
Di 1 postato il 26/12/2015 19:42:44
1
-1'
Di 1 postato il 26/12/2015 19:42:44
1
1
Di 1 postato il 26/12/2015 19:42:44
1
1
Di 1 postato il 26/12/2015 19:42:43
1
1
Di -1' postato il 26/12/2015 19:42:43
1
1
Di 1 postato il 26/12/2015 19:42:43
1
1
Di 1 postato il 26/12/2015 19:42:42
-1'
1
Di 1 postato il 26/12/2015 19:42:41
1
1
Di 1 postato il 26/12/2015 19:42:41
1
1
Di 1 postato il 26/12/2015 19:42:40
1
Mio suocero!!!!
Di Arianna postato il 20/12/2015 08:16:13
Mio suocero adora Cuba. Da giovane ha vissuto la per un periodo è da allora non fa altro che parlarne ricordando aneddoti e esperienze vissute. Me lo porterei in vacanza? Certo!!!! Per me è il padre che non ho mai avuto. Solo a lui regalerei una vacanza così per vederlo felice
Nebbia e freddo
Di Lorenzo postato il 14/12/2015 19:12:49
Uno spettacolo unico per dileguare la nebbia esistenziale che molti avvolge, e riscaldare gli animi degli spettatori.
Il mio vicino di casa
Di Anna postato il 30/11/2015 03:36:55
Io porterei il mio vicino di casa, incallito leoncavallino del circolo alternativo che gestisce proprio al confine con casa mia. Io finalmente mi godrei una settimana di relax ristoratore e lui troverebbe la sua dimensione artistica e non tornerebbe piu'. Cosi' io migliorerei la qualita' della vita.
Inventiamoci una nuova vita con loro
Di Caterina Molignani postato il 03/11/2015 04:36:06
Porterei un depresso/ a per dimostrargli come si può vivere con poco e prendere la vita come non siamo capaci noi. Vivendo al ritmo di musica, ballando ritmi sfrenati, guardando panorami mozzafiato, mangiando pesce a volontá. Un altro mondo, un'altra vita, tutta da inventarsi.
Compagni di Vita
Di Sil postato il 19/10/2015 12:22:14
Poterei mio marito per potergli far vivere quello che io ho visto in Cuba. L'allegria, il ritmo, la gioia di vivere, il ballo e la musica. Una terra che insegna molto a chi come noi è abituato a rincorrere la vita. Un paradiso che tempra il cuore e rimodula le proprie aspettative. Esperienza unica
La stagista
Di Alberto postato il 15/10/2015 18:05:12
Porterei con me una stagista americana e un sigaro cubano. Perché? Dai che ci arrivate.
Il Premio Nobel Svetlana Alexievich
Di Paolo Brambilla postato il 12/10/2015 13:03:30
Svetlana Alexievich ha denunciato i lati più oscuri della storia del comunismo e del suo Paese, i danni che le guerre hanno lasciato sul campo, nella psicologia e nelle persone. Ha dato voce ai sopravvissuti e ai reduci degli orrori. A Cuba potrebbe vedere una nuova svolta positiva verso il futuro.
Il Premio Nobel Svetlana Alexievich
Di Paolo Brambilla postato il 12/10/2015 13:02:48
Svetlana Alexievich ha denunciato i lati più oscuri della storia del comunismo e del suo Paese, i danni che le guerre hanno lasciato sul campo, nella psicologia e delle persone. Ha dato voce ai sopravvissuti e ai reduci degli orrori. A Cuba potrebbe vedere una nuova svolta positiva verso il futuro.
Il mio bello
Di Vanessa postato il 08/10/2015 23:08:14
Sarò banale ma non siamo mai usciti dall'Europa, sarebbe un bel regalo di laurea!
in viaggio con papà
Di martin postato il 22/09/2015 18:10:56
mio papà 86enne. non ha mai viaggiato in vita sua e allora lo fare partire da qui