Il piacere in abito da sera a Milano

Fino al 25 febbraio, Birra Moretti incontra la cucina d'autore in 20 ristoranti di Milano

ATTENZIONE: Evento scaduto

Torna anche quest'anno l'appuntamento con Il piacere in abito da sera. Birra Moretti incontra la cucina d'autore, l'iniziativa promossa da Birra Moretti e che coinvolge 20 tra le migliori oasi gastronomiche della città.

Fino al 25 febbraio, infatti, nei ristoranti aderenti, verranno proposti dei menu degustazione creati ad hoc dagli chef e dai sommelier di casa.

Protagonista? Il profumo fruttato e avvolgente di Birra Moretti Grand Cru, in abbinamento alle creazioni d'autore ideate per l'occasione.

Ecco allora percorsi di gusto appositamente studiati per esaltare le caratteristiche di una ricetta birrosa che ben si sposa con sapori e piatti strutturati.

Elio Sironi e Marco Civitelli, rispettivamente chef e sommelier di Ceresio 7, tra i luoghi coinvolti

Elio Sironi e Marco Civitelli, rispettivamente chef e sommelier di Ceresio 7, uno dei 20 ristoranti aderenti

IL PIACERE IN ABITO DA SERA E I MENU A TUTTA BIRRA

Giunto alla terza edizione, Il piacere in abito da sera sancisce ancora una volta il felice connubio tra le frizzanti bionde e l'alta cucina. In un anno importante, che vede Birra Moretti come Official Beer Partner di Expo Milano 2015.

Tra le chicche da assaggiare? Il Cappellaio Matto firmato Viviana Varese di Alice, un cous cous di spaghetti con variazione di broccolo, polpetta con alici e spuma di bagnacauda.

Gli gnocchetti di patate e spinaci con crema di cavolo rosso, salsiccia di vitello e Moretti Grand Cru di Fulvio Siccardi al ristorante Da Noi In o il trancio di storione affogato, con pomodori secchi, olive, funghi e aioli griffato Matteo Fronduti del Manna.

Eugenio Boer, nel suo nuovo ristorante Essenza, presenta piatti originali come scampi, diaframma di vitello, sedano rapa e cerfoglio. Mentre da 28 Posti, lo chef Marco Ambrosino avvolge di freschezza lo sgombro, interpretato con agrumi, alghe e Birra Moretti Grand Cru.

E ancora, lo stellato Sadler stuzzica il palato con proposte quali i calamari sfrangiati alla griglia con trevisana in padella, crumble di pistacchio e croccante di farina di grano arso.

E brilla di un astro Michelin anche Tano passami l'olio, dove lo chef Tano Simonato intriga i commensali con il gusto della selvaggina e presenta i paccheri ripieni di ragù di cinghiale, fasciati di carota e zucchina in fondo di cinghiale.

Da Ceresio 7, invece, Elio Sironi apre il suo menu con il baccalà in un mare di guai e chiude in dolcezza, con il cioccolato al vapore.

Andrea Provenzani a Il Liberty rilegge con estro la tradizione e propone il Tokyo-Milano. Ovvero? Sfere di risotto alla milanese, ossobuco in gremolata allo zenzero, alghe, coriandolo, funghi e sesamo.

Consulta l'elenco completo dei 20 ristoranti coinvolti e i menu proposti a questo link.