A cena con Euro-Toques a Milano

"5 x 5 fa... 22". Ultimo appuntamento con la cucina d'autore firmata Euro-Toques

ATTENZIONE: Evento scaduto
Ha sede a Bruxelles ed è l'unica associazione di chef riconosciuta e voluta dall'Unione Europea. È Euro-Toques, realtà internazionale che aggrega oltre 3mila cuochi di 28 Paesi diversi.

Nata nel 1986 per volere del maestro Gualtiero Marchesi, dello chef belga Pierre Romeyer e del padre della nouvelle cuisine francese Paul Bocuse, oggi si fa portavoce di istanze quali la difesa e la valorizzazione delle diversità gastronomiche, la solidarietà e la condivisione.

Ed è proprio il presidente di Euro-Toques Italia e International, Enrico Derflingher, l'orchestratore della cena in scena martedì 22 dicembre al 22 Milano, locale di recente apertura in zona Turati. Ultimo appuntamento di "5 x 5 fa... 22", una serie di degustazioni firmate dagli abili cuisinier dell'associazione europea.

Un percorso gastronomico in versione Christmas edition, dove fanno capolino creazioni come il "cappuccino di Enrico", ma anche il tradizionale cotechino con le lenticchie, oltre a sapori che profumano di genuinità come la costina di maialetto griffata La Florida, marinata nella birra e proposta con polenta morbida di farina macinata a pietra.

Un banchetto festoso che chiude in dolcezza con lo scenografico panettone da 10 kg e che non dimentica di accontentare tutti i palati, vegetariani compresi. Su richiesta, infatti, sono disponibili delle varianti dei piatti in chiave veggie. Una serata speciale per brindare al Natale in compagnia di Euro-Toques.

Il presidente di Euro-Toques Enrico Derflingher, chef orchestratore della cena del 22 dicembre
Il presidente di Euro-Toques Enrico Derflingher, ex cuoco della casa reale inglese, firma la cena al 22Milano

menu della serata

  • PER COMINCIARE
  • Cappuccino di Enrico

    PRIMA PORTATA
    Cotechino con le lenticchie

    SECONDA PORTATA
    Costina di maialetto de La Florida, allevato a siero di latte e farina di mais, marinato nella birra Legnone con polenta morbida da farina macinata a pietra, croccanti di saraceno e sfere di zucca dell'orto

    PRE-DESSERT
    Crema di limone e mentuccia

    DESSERT
    Panettone artigianale da 10 kg, con salsa alla vaniglia

    NEL CALICE
    Vini della Cantina Aneri

    PREZZO
    Euro 45 a persona (vini inclusi)
SCRIVI & VINCI CON LA COMPETITION
Cena per due persone
Descrizione: Euro-Toques è un'associazione internazionale di chef che si pone l'intento di valorizzare le diversità gastronomiche dei singoli Paesi, nel segno della solidarietà e della condivisione. E voi, in pieno spirito natalizio, con quale piatto omaggereste la solidarietà tra popoli e perché? Vince una cena per due persone la risposta più interessante.
Scadenza: 20/12/2015 alle 23.59
Visualizza tutte le Competition
COMPETITION SCADUTA
Ha Vinto: Emilia
Commento: Visti i recenti eventi,la mia idea è di omaggiare la Francia con dei croissant che si arricchiscono del "contributo"di tutti i paesi, quindi farciti con quelli che sono i piatti/gusti tipici del mondo.Per fare un es:Italia/burrata e basilico;Croissant - hot dog per USA;tonno crudo/Giappone;feta oliv
Presenti 11 commenti.
Delizia di frutta
Di roby postato il 20/12/2015 21:40:33
La frutta secca è immancabile sulle tavole natalizie. Preparerei un bel dolce di miele e frutta secca proveniente da tutto il mondo: anacardi dal Brasile, pistacchi dall'Iran, nocciole dall'Italia, arachidi dal Senegal, uvetta dalla Turchia, ananas dalla Thailandia... un mondo di dolcezza!
Riso e latte!!!
Di Arianna postato il 20/12/2015 08:11:27
Ris e lat, mangiavano i miei nonni da piccoli. Semplicità e ritorno alle origini, oggi noi lo mangiamo a merenda il giorno di Natale con l'aggiunta della cannella. Un piatto semplice e povero per ricordarci le nostre origini
Ritrovare la dolcezza
Di luis postato il 18/12/2015 17:58:04
Ogni Paese celebra il Natale con un dolce della propria tradizione, che evoca memorie ed emozioni uniche .Io ne raccoglierei il più possibile, su una tavola imbadita per condividere il gusto delle cose semplici e buone. Quelle che sanno aprire il cuore. Senza parole, per la festa del mondo.
EQUO SOLIDALE
Di drake -matteo postato il 18/12/2015 15:49:01
Farei la spesa in un negozio equo solidale, acquistando prodotti etnici come il cioccolato dell'africa, il caffè del peru, il rum cubano, lo zucchero della bolivia, le spezie indiane e poi a casa penserei di mettere insieme il tutto e fare un bel dolce natalizio da offrire a chi viene a trovarmi.
Ginger bread cookies
Di Fiore postato il 17/12/2015 09:51:21
Cosa c'è di più internazionale dei biscotti di natale speziati a forma di omino? Li proporrei in versione popoli: 1 al cioccolato fondente (l'Africa) , 1 con scorzette di limone (Cina) 1 con glassa reale bianca (poli) e 1 classico al burro (europa e USA) ma tutti con cappellino di babbo natale rosso
Stuzzichini dal mondo
Di Lorenza postato il 16/12/2015 17:42:29
gli antipasti: piccoli assaggi tipici di ogni paese serviti per formare un'unica portate mondiale.
Croissant di pace
Di Emilia postato il 16/12/2015 14:41:32
Visti i recenti eventi,la mia idea è di omaggiare la Francia con dei croissant che si arricchiscono del "contributo"di tutti i paesi, quindi farciti con quelli che sono i piatti/gusti tipici del mondo.Per fare un es:Italia/burrata e basilico;Croissant - hot dog per USA;tonno crudo/Giappone;feta oliv
Tradizione e convivialità
Di Federica postato il 16/12/2015 00:36:21
In Friuli la gente è nota per la sua cordialità e per avere una porta sempre aperta. Sul tavolo un pezzo di pane, una fetta di salame e un buon bicchiere di rosso. Nel passato, gli ospiti mangiavano pane e sale assieme al padrone di casa e così facendo diventavano sacri
In palmo di mano
Di Simone postato il 15/12/2015 18:59:33
Sarebbe bello creare tanti finger food quanti sono i partecipanti alla cena internazionale per poter omaggiare tutti e al contempo assaporare tutti i possibili gusti mondiali.
cereali per sfamare il mondo
Di marzia postato il 15/12/2015 16:50:26
Una zuppa ai cinque cereali, perchè sono coltivati e apprezzati in tutto il mondo, sfamano l'umanità, anche quella più povera, perchè i cereali dovrebbero in primis essere utilizzati quale nutrimento per i popoli e marginalmente impiegati in biotecnologie, in quanto aumentano la povertà e la fame
Il panettone gastronomico
Di endriu postato il 15/12/2015 14:57:01
Col panettone gastronomico. A ogni trancio una farcitura diversa: il salmone norvegese, il caviale russo, l'hummus dal Medio Oriente, i formaggi erborinati dalla Francia, il jamon serrano spagnolo e così via. Più che un panettone sarebbe l'ONU dei sapori: la vera condivisione non nasce a tavola?