Chiesa Convento dell'Annunciata a Abbiategrasso

Nell'ex convento sale per concerti, mostre e rappresentazioni teatrali e un notevole ciclo di affreschi leonardeschi

Lunga e minuziosa è stata l'opera di restauro condotta da Pinin Brambilla Barcilon per riportare il Convento dell'Annunciata di Abbiategrasso agli antichi splendori, dopo anni e anni di incuria e fatiscenza. E così, quella chiesa e quei chiostri, fatti costruire da Galeazzo Maria Sforza nel lontano 1469 per i frati Minori Osservanti, oggi si mostrano in tutta la loro magnificente raffinatezza. Notevole il ciclo di affreschi che incorona l'abside con le Storie della Vergine, datato 1519 e firmato dal pittore caravaggino Nicola Mangone detto il Moietta, celebre nell'ambito dei leonardeschi. L'ex convento, oggi sconsacrato, è una suggestiva location di mostre, concerti e rappresentazioni teatrali.